Pasqua 2018 – Napoli, la mia prima volta

Condividi
  • 1
    Share

Pasqua 2018, Napoli.

Non ero mai stata a Napoli, e nonostante le mie più care amiche nonché sorelle di cuore, siano napoletane (di origine) non ero mai riuscita ad organizzarmi…

Invece per Pasqua questa volta le ho raggiunte con le mie girls…

Ho preso casa al Vomero (dove ci sono anche le mie amiche), un quartiere che si trova in collina rispetto al mare, molto carino, con bei negozi e zona pedonale. Per trovare l’appartamento (2 bagni, 2 camere da letto,  bella cucina abitabile e salone grande, tutto ristrutturato) mi sono affidata ad Airbnb , i proprietari disponibili e simpatici mi hanno subito messo a mio agio. Per il viaggio invece ho acquistato i biglietti con Frecciarossa, molto comodo e pratico, in 4 ore e mezza si arriva… un attimo 🙂

Viaggiare con le girls ormai grandine è molto piacevole, studiano, leggono o disegnano, guardano le loro serie preferite su Netflix con il tablet.. il tempo scorre veloce.

My Famiily , Napoli, Pasqua 2018

Alla stazione di Napoli il caos ci ha svegliato dall’ordine e l’organizzazione a cui siamo abituate vivendo in una grande città del nord come Milano, ma devo dire i napoletani sono sicuramente più simpatici e pieni di vita  …

Il tassista (un ragazzo giovane) per portarci a destinazione ci ha informato che è fondamentale NON seguire le regole a Napoli, o meglio se qualcuno lo facesse sembrerebbe un tantino “strano” 🙂 E in effetti, appena mi sono girata ho visto dal finestrino , bambini di 18 mesi al volante in braccio al conducente, nessuno con la cintuara allacciata, 3 in motorino e senza casco (anche perché in certi quartieri meglio senza per essere riconosciuti)

Il primo giorno abbiamo voluto fare tante cose e camminando per circa 7 ore di seguito ci siamo abbastanza distrutte… (polpacci KO) però devo dire tutto molto bello, siamo state al Belvedere del Vomero, Lungomare Caracciolo/via Partenope, Castel dell’uovo, Via Toledo, Quartieri Spagnoli, Spaccanapoli, il Vesuvio da lontano

Ci sarebbe piaciuto andare anche a Capri, ma il tempo non è stato sempre bellissimo per queste vacanze napoletane, ci sono stati giorni di pioggia e vento.

In quanto a prelibatezze culinarie posso confermare che al sud si mangia benissimoooo… la pizza napoletana è davvero il TOP, degna di essere patrimonio dell’Unesco, ma anche la pastiera il babà le sfogliatelle, la mozzarella di Bufala, le zucchine alla scapece… il fritto di terra p mare… La pizzeria più buona in assoluto credo che sia quella di Sorbillo, famosa per la tipica pizza fritta napoletana, so che hanno aperto anche a Milano un locale in centro (largo Corsia dei Servi, 11) e uno in zona via Savona , tra l’altro dovrebbe essere molto più sana di tante altre (usa lievito madre e lievitazione pasta >24 h) Pizzeria Sorbillo

Pizza Napoletana DOP, Napoli, Pasqua 2018

Ci sono quartieri a Napoli che sembra di vivere in una serie tv tipo Gomorra, dove non sai se esci indenne, dove le facce che incontri non hanno sguardi rassicuranti. Ma il bello è che non devi andare nelle periferie abbandonate perché i Quartieri Spagnoli si trovano proprio alle spalle della centralissima via Toledo e della galleria Umberto Primo. In ogni caso il mio consiglio è di non mettere anelli, orologi o catenine in bella vista e niente può accadere… anche se un ò di brivido non guasta mai.

Quartieri Spagnoli, Napoli, Pasqua 2018

Io Napoli la consiglierei a tutti e poi  il genio napoletano e la fantasia con cui cercano di “fregare” il prossimo sono impareggiabili 🙂 per me tra l’altro sono tutti figli di Totò… un grande genio che ha fatto scuola 🙂

Totò il genio Antonio de Curtis, Napoli, Pasqua 2018

 

 

 

About Mammatosta 113 Articles
Una mamma che va a mille all'ora...

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*